? Consigli per trasloco | Traslochi Marchiotto

Domande e risposte su tralsochi, suggerimenti e consigli.

 

  • Chi entra nella nostra casa ?
    E' normale porsi questa domanda. Il trasloco prevede una manipolazione dei propri mobili e dei propri oggetti personali da parte di tecnici ed operai che, comunque, entrano in casa nostra, che incontriamo per la prima volta e con le quali dovremo condividere 1, 2, 3 giorni. 
    Le nostra azienda opera una selezione attentissima nella fase di acquisizione e formazione dei propri uomini. 

  • Cosa serve per imballare
    E' importante disporre, con largo anticipo, di tutto il materiale necessario al confezionamento. Provvediamo noi a consegnarle, direttamente a casa, tutto ciò di cui ha bisogno: carta professionale da imballo, balle di pluriball, nastro adesivo, contenitori in cartone di diverse dimensioni, patatine di polistirolo, bustoni per materassi e guanciali. Nel caso in cui decidesse di affidare a noi il confezionamento non dovrà aver premura perché il giorno in cui avrà inizio il trasloco, il personale addetto all'imballo, arriverà equipaggiato con tutto il necessario. 
    Qual è la convenienza nell'affidare a noi il servizio di confezionamento ? 
    Mani specializzate riducono notevolmente i tempi di preparazione e consentono di preparare dei pacchi ben stivati con una notevole riduzione del rischio di rottura o danneggiamento dei beni. Il costo di questo servizio, per altro, è talmente contenuto che vale la pena risparmiare lo stress che provoca questa fase a chi lo affronta per la prima volta.

  • Chi imballa le mie cose?
    Se lo desidera, potrà provvedere direttamente lei al confezionamento di tutti gli oggetti da trasferire, utilizzando il materiale per imballaggio che le verrà inviato secondo il quantitativo da lei ordinato. In alternativa, potrà avvalersi, su richiesta, del nostro personale specializzato, che provvederà direttamente all'intera operazione di imballaggio con elevato livello di rapidità e precisione.

  • Dove li metto gli abiti ?
    I container per abiti sono professionali e molto capienti. Consentono di disporre i vestiti affinché viaggino verticalmente. Essi evitano sgualciture e stropicciature. All'interno è sistemato uno stender al quale vengono appese le grucce.

  • Smontaggio mobili
    Stadio centrale dell'intero trasloco: lo smontaggio ed il successivo rimontaggio. In effetti questo passaggio determina la differenza sostanziale fra un traslocatore ed un trasportatore. Per anni queste due figure sono state confuse ma, in effetti, la dissomiglianza è ragguardevole fra i due mestieri. Una buona Azienda di traslochi deve disporre necessariamente di squadre operative costituite da tecnici specializzati soprattutto nello smontaggio e rimontaggio di mobili. L'industria, per altro, immette sul mercato, sempre più, prodotti tecnologicamente evoluti; cucine componibili, armadi, interpareti, pareti attrezzate, mobili costruiti con automatismi, congegni e dispositivi che richiedono un costante aggiornamento da parte dell'indotto che vi opera direttamente ed indirettamente. Saper smontare e rimontare una cucina componibile di grandi dimensioni, ad angolo con un piano top in marmo non è cosa semplice; è indispensabile una approfondita conoscenza delle tecniche. 

  • Devo svuotare i cassetti ?
    Non sempre è necessario svuotare i cassetti. 
    Estraete completamente il cassetto ed avvolgetelo completamente con un foglio di pluriball affinchè la parte superiore, ovvero quella aperta, sia ben chiusa. Sigillate il tutto con del nastro adesivo da imballo ed otterrette un pacco perfetto. 

  • Come vengono protetti i mobili ?
    Man mano che il mobile viene smontato, gli imballatori provvedono ad una rigorosa protezione delle singole parti. Ante, sportelli, laterali, fondi, tutto viene accuratamente imballato con pluriball o con polifoam. Per le parti laccate la protezione viene raddoppiata considerata l'estrema delicatezza della vernice. Vengono usati dei supporti speciali in polistirolo compresso per gli spigoli; essi evitano il danneggiamento degli stessi durante la manipolazione. Un buon confezionamento dei mobili assicura anche un carco più rapido sul camion perché consente allo stivatore di ridurre i tempi per l'incastro dei singoli pezzi. E' una sorta di puzzle; identficare bene le forme affinché si guadagni più spazio possibile, si riducano gli spazi vuoti e si garantisca la stabilità del carico durante il trasporto. 

  • Smontaggio lampadari
    Anche per i lampadari ed i corpi illuminanti è indispensabile affidarsi a tecnici specializzati onde evitare facili danneggiamenti. Ogni lampadario deve essere prima scollegato dai cavi elettrici e poi sganciato dal proprio tassello di tenuta. Essenziale distaccare la corrente dal quadro generale della casa prima di procedere a qualsiasi operazione di questo tipo. Per il confezionamento dei lampadari, il sistema migliore di protezione è il contenitore in cartone rinforzato riempito di patatine di polistirolo.

  • Attacchi e scarichi acqua
    Elementi principali della casa collegati al carico e scarico dell'acqua sono la zona cucina ed i bagni. Dopo aver chiuso la valvola locale dell'acqua, solitamente posta in prossimità degli attacchi e prima di poter rimuovere il piano top di lavoro ed il lavello, bisogna provvedere allo smontaggio del sifone sottostante ed alla relativa chiusura delle bocche di uscita dell'acqua poste sulla parete mediante applicazione di appositi tappi. La stessa operazione va ripetuta per lo smontaggio del lavello del bagno, qualora questo elemento dovesse essere traslocato, e per la lavabiancheria.

  • Come posso rottamare i mobili ?
    Spesso, il trasloco, è l'occasione per disfarsi di tanti oggetti che, per anni, abbiamo tenuto in casa magari inutilmente ma è anche l'occasione per rinnovare alcuni ambienti ed ecco che ci si trova davanti al problema di cosa fare della vecchia cucina o del vecchio armadio o di quello scrittoio che non utilizzeremo più. Si può decidere se rottamare definitivamente questi elementi o se riporli, temporaneamente, in attesa di trovare un eventuale prossimo utilizzo. Ci sono diverse soluzioni: è possibile smontare il mobile in disuso, imballarlo e custodirlo presso depositi. I mobili e gli elementi completamente inutilizzabili verranno trasportati e scaricati  presso i Centri comunali di raccolta preposti. 

  • I quadri vengono imballati?
    Per tutti i quadri, le stampe ed altri elementi di arredo da parete particolarmente delicati verrà utilizzato un materiale speciale denominato pluriball cartonato. Per le opere di elevato pregio e valore, a questo materiale viene aggiunta una particolare struttura protettiva in legno realizzata su misura. E' importante, all'atto della richiesta di preventivo o comunque prima del trasloco, dichiarare la presenza di opere d'arte di notevole valore tra i beni da traslocare.

  • Devo lasciare il posto per il camion?
    E' sempre preferibile collaborare con il Traslocatore. 
    Spesso è necessario fare in modo che nello spazio antistante la finestra o il balcone di carico sia disponibile uno spazio sufficiente alla sosta del camion e della piattaforma. 

  • Avviso i condomini?
    E' consigliabile innanzitutto verificare quanto stabilito dal regolamento condominiale relativamente all'utilizzo degli ascensori, dei montacarichi, degli spazi comuni interni ed esterni all'edificio. E' comunque buona norma avvisare in anticipo l'amministratore del condominio per evitare l'insorgere di problemi con il vicinato durante le operazioni di carico/scarico. 

  • Durata trasloco
    Solitamente i tempi tecnici di esecuzione di un trasloco sono i seguenti: 
    1 giorno per il confezionamento dei fragili. 
    1 giorno per lo smontaggio ed il carico 
    1 giorno per lo scarico ed il rimontaggio. 
    1 giorno per l'apertura dei contenitori e per il relativo riposizionamento dei fragili. 
    E' evidente che questa "tabella di marcia" è riferita ad un trasloco di civile abitazione che rientra nella norma. 
    I tempi possono variare secondo le difficoltà operative, la natura dei mobili e le distanze fra una città e l'altra. 

  • Occupazione suolo pubblico
    Se l'edificio di partenza o di destinazione è situato in prossimità di una strada dove si prevede lo stazionamento dei mezzi (camion, elevatori, piattaforme aeree) durante la fase di carico/scarico, è necessario provvedere alla richiesta di permessi per l'occupazione di suolo pubblico, secondo quanto previsto dal Codice della Strada. 
    Se preferisce, potrà provvedere direttamente Lei al disbrigo delle pratiche per la richiesta di permesso presso il Comune dov'è ubicato l'immobile

  • Modifiche della cucina
    Nulla di più semplice e fattibile. 
    Cucine componibili vengono trasformate in lineari e viceversa. 
    Un buon supporto artigianale garantisce il perfetto ripristino dell'ambiente cucina in qualsiasi stanza. 

  • Se serve il deposito
    Non sempre si ha la possibilità di trasferire tutto il mobilio dalla vecchia alla nuova abitazione. In questo caso molte aziende offrono un servizio di deposito temporaneo per qualsiasi esigenza di spazio. 
    Sarà quindi possibile suddividere il trasloco in due fasi distinte: trasferimento dalla vecchia abitazione al deposito e, successivamente, trasferimento dal deposito alla nuova abitazione. 

  • Assicurazione
    Sulla Polizza assicurativa è necessario soffermarsi e fare delle valutazioni adeguate: secondo il codice civile, il traslocatore è, comunque, responsabile dei beni del Cliente dal momento in cui ne comincia la manipolazione; la sua responsabilità prosegue durante il trasporto e fino alla riconsegna e relativo ricomponimento nella abitazione di destinazione. In termini pratici: il traslocatore potrebbe anche non essere assicurato perchè, in ogni caso, è diretto responsabile dei danni che, eventualmente provoca. 

  • E' possibile un sopralluogo?
    Se non addirittura indispensabile, in alcuni casi. 
    La visita presso l' abitazione è assolutamente gratuita e priva di qualsiasi impegno. 
    Le aziende possono cosi illustrare personalmente costi, modalità e termini di esecuzione.